6,00

Esaurito

Il bambino d’acquaIl bambino d'acqua (copertina solo fronte)

Titolo: Il bambino d’acqua
Autore: Michela Degioannis
Collana: I Gerbilli
Anno: 2016
ISBN: (Cartaceo) 978-88-98014-26-2
Prezzo: 6 €

Il bambino d’acqua è alla ricerca della sua goccia. La troverà nel mare? Nella pioggia? No, la sua goccia si è nascosta ancora meglio. Questo breve racconto scritto e illustrato da Michela Degioannis sta alle favole per bambini come un haiku sta alla poesia.

Michela Degioannis
Nata a Cagliari il 20 aprile del 1983, è diplomata al Liceo Artistico della sua città e ha frequentato corsi di fumetto e illustrazione con professionisti del settore come Massimo Dall’Oglio, le Dani&Dani, Pia Valentinis e Cristiana Cerretti. Attualmente è iscritta al IV anno del corso di Pittura presso l’Accademia “Mario Sironi”.
Nel 2009 è stata selezionata per la mostra “Stelle nascoste – Galileo e l’Universo” all’interno della manifestazione Lucca Comics & Games.
Nel 2011 è tra i dieci finalisti del premio “Il Battello a Vapore”.
Nel 2013 partecipa alla mostra “Mutatis… Mutandis” presso la Pinacoteca Mus’a di Sassari con un elaborato ispirato ai decori del Parato di San Giorgio di Bonnanaro.
Nel 2014 partecipa alla mostra collettiva degli allievi dell’Accademia presso la Fiera del Piccolo Formato di Banari. Nello stesso anno espone un progetto fotografico all’interno del circuito A.Banda, per la IV Edizione del Festival “Menotrentuno”. Realizza inoltre la copertina del secondo numero della rivista “K”.
Nel 2015 realizza un’installazione site-specific per il progetto “Urbana di Mare” indetto dal Comune di Badesi. Viene inoltre selezionata per la mostra “I’ M-Material” a cura del collettivo CURL – Laboratorio di Critica d’Arte e Pratiche Curatoriali dell’Università degli Studi di Sassari.
Nel 2016 partecipa alla mostra didattica su De André intitolata “faber FABER”, al Mas.Edu di Sassari. Nello stesso anno, una sua illustrazione viene pubblicata nel numero di giugno della rivista “ILLUSTRATI” (Logos Edizioni).
Il bambino d’acqua è il suo primo libro

Facebooktwitter